La ​promessa del tramonto 1 csillagozás

Nicoletta Sipos: La promessa del tramonto

Si ​dice che l'amore superi ogni ostacolo. Per Tibor, giovane medico ebreo in fuga, è questa l'unica speranza a cui aggrapparsi. Tibor ha passato la sua vita scappando. Prima dalle leggi razziali dell'Italia fascista e dai campi di lavoro della seconda guerra mondiale. Poi dall'odio strisciante dell'Ungheria del 1951, in cui imperversa la dittatura stalinista. Un regime che un uomo come lui non può accettare. La sua colpa è sempre stata una sola: quella di esistere. E adesso che è nascosto in un ripostiglio buio di una nave che dovrebbe portarlo verso la libertà, la luce che illumina il suo cammino è lei. Sara. La donna per cui ha rischiato tutto. La donna che ha cambiato la sua esistenza con uno sguardo. La donna che lo aspetta, già in salvo, in Italia. La guerra e la famiglia di Sara, che non credeva nella forza dei loro sentimenti, hanno provato a dividerli. Ma nessuno è riuscito a spezzare il legame che li unisce, e ora Tibor sta cercando di raggiungerla. Vuole costruire, per… (tovább)

>!
Garzanti, Milano, 2016
324 oldal · puhatáblás · ISBN: 9788811671909

Enciklopédia 3

Szereplők népszerűség szerint

Natalia Ginzburg


Népszerű idézetek

Mária P>!

[…] per cambiare paese bisogna avere nervi saldi e stomaco forte.

316. oldal

Mária P>!

minestra di pomodori con zucchero e panna

230. oldal

Kapcsolódó szócikkek: paradicsomleves
Mária P>!

Erano riuniti per il pranzo. Anyu, la madre, che di nome faceva Jánka, aveva messo in tavola una zuppiera di túrós csusza, meravigliosa pasta fatta in casa cucinata secondo la ricetta di nonna Gizi, un piatto tradizionale a base di formaggio fresco, panna acida e pancetta affumicata.

57. oldal

Kapcsolódó szócikkek: túrós tészta
Mária P>!

per conquistare le cose buone devi lottare, quelle cattive vengono da sole.

66. oldal

Mária P>!

„Ragazzo mio, sei una via di mezzo tra un pappagallo e una gallina”, aveva decretato il professore stringendo gli occhi.
[…]
Si chiamava Levi, Giuseppe Levi, anche lui ebreo. Sua figlia, Natalia Ginzburg, era destinata a diventare una delle più amate scrittrice italiane.

68. oldal

Kapcsolódó szócikkek: Natalia Ginzburg
Mária P>!

In Italia sto bene, ma sarò sempre uno straniero.

317. oldal


Hasonló könyvek címkék alapján

Italo Svevo: La coscienza di Zeno
Tibor Fischer: Sotto il culo della rana
Elena Ferrante: L'amica geniale
Amélie Nothomb: Stupore e tremori
Magda Szabó: Per Elisa
Sándor Márai: Il sangue di San Gennaro
Magda Szabó: La notte dell'uccisione del maiale
Pier Paolo Pasolini: Una vita violenta
László Krasznahorkai: Melancolia della resistenza
Imre Kertész: Essere senza destino