L'integrazione 0 csillagozás

Luciano Bianciardi: L'integrazione

Vigyázat! Cselekményleírást tartalmaz.

L’integrazione ​è un romanzo del 1960. Narra la storia di due fratelli intellettuali, Marcello e Luciano, che si trasferiscono da Grosseto a Milano, con l’obiettivo di compiere una “mediazione” tra l’Italia centrale e l’Italia del Nord. è una critica aspra e amara, ma anche divertente, dell’industria culturale ed editoriale milanese nel periodo del Boom economico. Le nevrosi quotidiane del mondo editoriale sono qui satireggiate in modo spietato, tra riunioni e discussioni senza senso e il ticchettio incessante dei tacchi a spillo di segretarie tanto volenterose quanto inutili. Il romanzo può essere visto come il secondo tassello di una “Trilogia della rabbia” avviata con Il lavoro culturale e culminata con La vita agra. Con una scrittura corrosiva, Bianciardi ha modo di prendere di mira anche il comportamento quotidiano dei milanesi: “Guardali in faccia: stirati, con gli occhi della febbre, dimentichi di tutto tranne che dei soldi che ci vogliono ogni giorno […]. Sgobbano, corrono… (tovább)

>!
Feltrinelli, Milano, 2014
108 oldal · puhatáblás · ISBN: 9788807884290

Hasonló könyvek címkék alapján

Giorgio Vasta: Il tempo materiale
Dino Buzzati: Il deserto dei tartari
Corrado Alvaro: Gente in Aspromonte
Carlo Levi: L'orologio
Alessandro Manzoni: I promessi sposi
Marco Buticchi: Casa di mare
Marco Buticchi: Il segno dell'aquila
Licia Troisi: L'eredità di Thuban
Federica Bosco: Il mio Angelo Segreto
Leonardo Sciascia: Il giorno della civetta