Il ​tribunale delle anime (Marcus 1.) 1 csillagozás

Donato Carrisi: Il tribunale delle anime

Roma ​è battuta da una pioggia incessante. In un antico caffè, vicino a piazza Navona, due uomini esaminano lo stesso dossier. Una ragazza è scomparsa. Forse è stata rapita, ma se è ancora viva non le resta molto tempo. Uno dei due uomini, Clemente, è la guida. L'altro, Marcus, è un cacciatore del buio, addestrato a riconoscere le anomalie, a scovare il male e a svelarne il volto nascosto. Perché c'è un particolare che rende il caso della ragazza scomparsa diverso da ogni altro. Per questo solo lui può salvarla. Ma, sfiorandosi la cicatrice sulla tempia, Marcus è tormentato dai dubbi. Come può riuscire nell'impresa a pochi mesi dall'incidente che gli ha fatto perdere la memoria? Anomalie. Dettagli. Sandra è addestrata a riconoscere i dettagli fuori posto, perché sa che è in essi che si annida la morte. Sandra è una fotorilevatrice della Scientifica e il suo lavoro è fotografare i luoghi in cui è avvenuto un fatto di sangue. Il suo sguardo, filtrato dall'obiettivo, è quello di chi è… (tovább)

Eredeti megjelenés éve: 2011

>!
464 oldal · puhatáblás · ISBN: 9788850230112

Várólistára tette 1


Népszerű idézetek

imprill>!

La paura più grande di ogni essere umano, anche di quello che ha scelto di vivere come un eremita, non è la morte. Ma morire da solo. C'è una bella differenza. Ed è una cosa che realizzi veramente soltanto quando sta accadendo.

169. oldal

imprill>!

Ci sono cose che ci portiamo appresso dall' infanza. Chissà dove aveva avuto origine, invece, il bisogno di uccidere.

172. oldal

imprill>!

Era giunta alla conclusione che alcune di esse non ci toccano. Infatti di solito le liquidiamo come „semplici coincidenze”. Altre invece, sembrano destinate a imprimere nella nostra vita la forza di un cambiamento. E allora adottiamo per loro un nome diverso. Iniziamo a chiamarle „segni”. Spesso ci fanno ritenere di essere destinatari di un messaggio esclusivo, come se il cosmo o un'entità superiore ci avesse scelti. Il altre parole, ci fanno sentire speciali.

174. oldal

imprill>!

Quando la giustizia non è più possibile, rimane solo una scelta: perdono o vendetta.

165. oldal


Hasonló könyvek címkék alapján

Dan Brown: Angeli e demoni
Stieg Larsson: Uomini che odiano le donne
Jo Nesbø: Macbeth (olasz)
Paula Hawkins: La ragazza del treno
Jo Nesbø: Lo spettro
Gillian Flynn: L'amore bugiardo
Stephen King: Joyland (olasz)
Michel Bussi: Ninfee nere
Karin Slaughter: Tagli
Jodi Picoult: Le case degli altri