La ​morte in più (Carmine Delmonico 2.) 1 csillagozás

Colleen McCullough: La morte in più

Chi ​ha detto che a Holloman, piccola città del Connecticut, non succede mai niente? È il 3 aprile 1967: mentre la Guerra Fredda sembra traghettare il mondo verso un futuro catastrofico, nella sonnacchiosa cittadina americana, così piccola che la sua Polizia non ha nemmeno una squadra omicidi, in un solo giorno si consumano dodici delitti. Dodici morti, tutte diverse, inf litte con mano spietata, esperta e perf ino fantasiosa: dallo studente Evan Pugh, stritolato da una tagliola per orsi, a Desmond Skeps, il boss del colosso degli armamenti Cornucopia, torturato e avvelenato. Tocca al capitano di polizia Delmonico indagare su questa serie di crimini senza precedenti: l’istinto gli dice che gli omicidi portano tutti la stessa f irma, quella di un individuo meticolosissimo e capace di agghiacciante crudeltà. E così tra una telefonata alla moglie – che spera sempre che lui ritorni a casa per cena – e un pranzo con i fidati colleghi nel suo ristorantino preferito, Delmonico comincia… (tovább)

Eredeti megjelenés éve: 2009

>!
Rizzoli, Milano, 2010
434 oldal · keménytáblás · ISBN: 9788817042208 · Fordította: Roberta Zuppet

Hasonló könyvek címkék alapján

Agatha Christie: C'è un cadavere in biblioteca
M. C. Beaton: Agatha Raisin e la quiche letale
Umberto Eco: Il nome della rosa
Agatha Christie: Dieci piccoli indiani
Agatha Christie: Poirot sul Nilo
Jo Nesbø: La stella del diavolo
Antonio Manzini: Pista nera
Lawrence Block: Un'altra notte a Brooklyn
Joël Dicker: La veritá sul caso Harry Quebert
Thomas Harris: Il silenzio degli innocenti