La ​lettera perduta di Auschwitz 0 csillagozás

Anna Ellory: La lettera perduta di Auschwitz

Berlino, 1989. Mentre il muro crolla, Miriam Winter si prende cura di suo padre Henryk ormai in punto di morte. Ma rimane sconvolta quando scopre, sotto il cinturino dell’orologio di Henryk, il tatuaggio di Auschwitz, tenuto segreto per molti anni. Come è possibile che le abbia nascosto una parte così terribile della sua vita? E chi è Frieda, il nome che suo padre invoca quando è incosciente? Alla ricerca di indizi sul passato dell’anziano genitore, Miriam trova tra gli oggetti della madre un’uniforme da detenuta del campo femminile di Ravensbriick. Tra le cuciture ci sono decine di lettere destinate a Henryk, scritte da una donna di nome Frieda. Le lettere rivelano l’inquietante verità sulle “ragazze coniglio”, giovani donne vittime di sperimentazioni disumane durante i loro giorni al campo. Attraverso quei racconti di sacrificio e resistenza Miriam scopre, lettera dopo lettera, una storia d’amore che Henryk ha custodito nel cuore per quasi cinquant’anni.

>!
Newton Compton, Róma, 2020
350 oldal · keménytáblás · ISBN: 9788822743206 · Fordította: Lorena Marrocco

Hasonló könyvek címkék alapján

Primo Levi: Se questo è un uomo
Mario Escobar: La ninnananna di Auschwitz
Imre Kertész: Essere senza destino
Jodi Picoult: Intenso come un ricordo
Ruperto Long: La bambina che guardava i treni partire
Imre Kertész: Kaddish per il bambino non nato
Gárdos Péter: Febbre all'alba
Alberto Moravia: La ciociara
Marco Balzano: Resto qui
Magda Szabó: Abigail (olasz)